Da Werefkin a Kirchner, le due anime della pittura